,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Polemiche sull’ufficio turistico chiuso

“Il contratto di lavoro del dipendente pubblico è composto da regole molto rigide. Non si può obbligare il dipendente a prestare servizio nei giorni di festa senza attivare l’istituto della turnistica che, come lo scorso anno, partirà da maggio viste le risorse disponibili”. Così si era giustificato, per la chiusura nei giorni festivi e in particolare di quello pasquale e del 25 aprile, sul sito Facebook dell’amministrazione comunale, l’assessore al turismo Massimiliano Guccini. “Abbiamo provato a ricercare la buona volontà tra tutti i dipendenti per poter aprire in questi fine settimana ma senza risultati. Anche la buona volontà degli amministratori comunali, disposti ad aprire l’ufficio volontariamente, è stata ostacolata”.

Sull’argomento ha preso posizione il consigliere di minoranza Roberto Zanchetta il quale ritiene che per quelle dichiarazioni “l’intero personale meriterebbe delle scuse pubbliche”. Il consigliere de Il Vento che Cambia ritiene quell’argomentare sia “a dir poco offensivo nei confronti di tutto il personale dipendente e fa veicolare un messaggio sbagliato la città” ed “espone il personale ai tanti possibili giudizi del popolo del web”. “È la politica non è personale o i cittadini che deve risolvere i problemi”. “Penso che lo stesso assessore al turismo Massimo Guccini, ora che amministra, si stia rendendo conto delle gravi difficoltà”. Zanchetta termina intervento nei confronti di Guccini affermando che “la sua politica demagogica, di quando era seduto nei banchi dell’opposizione, gli sta inesorabilmente tornando indietro con gli interessi. In meno di un mese dal suo nuovo incarico è stato bocciato ai primi due test di stagione e come assessore al personale da quasi due anni non è stato in grado di tutelare i dipendenti da quest’imbarazzante disagio”. C.Ro

Pubblicato da il 27 Aprile 2017. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.