,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Raccoglieva soldi, denunciato per truffa

Carabinieri auto 2 wSarebbero 27 i maddalenini, che, lo scorso fine settimana, in un atto di generosità e solidarietà, avrebbero consegnato del denaro ad un uomo giunto da Sassari, la cui visita presso la loro abitazione sarebbe stata preannunciata da una telefonata, piuttosto professionale, da parte di una Associazione. Un incaricato sarebbe giunto “il giorno dopo a La Maddalena”, ha dichiarato un uomo che ha ricevuto al proprio telefono fisso una telefonata da una voce femminile, “per raccogliere fondi per un’associazione che si occupava, gratuitamente, di assistenza agli anziani”. L’uomo, insospettito, “anche perché un paio di mesi fa mi era arrivata una telefonata dello stesso tenore” aveva risposto che avrebbe chiamato i Carabinieri, ma dall’altro capo del filo un’imperturbabile voce aveva risposto di avvertirli pure, “che tutto era in regola”. La telefonata effettuata da Sassari (presumibilmente), non era probabilmente l’unica. Ed è successo che – non è però dato sapere se gli episodi siano legati tra loro – sempre lo scorso fine settimana un’anziana signora isolana, raggiunta anch’ella da una telefonata preannunciante la visita di un incaricato, abbia avvertito i parenti, i quali a loro volta hanno allertato i carabinieri della locale stazione che appostatisi e filmato l’arrivo dell’uomo successivamente lo hanno fermato e denunciato per truffa. In questo caso i soldi chiesti sarebbero stati per gli alluvionati. Quella di La Maddalena sarebbe solo una parte della presunta attività truffaldina messa in atto. Pare che con questo sistema venissero raccolti mediamente oltre 300 euro al giorno. Gli inquirenti stanno accertando se nella presunta attività illecita ci sia coinvolta l’associazione oppure si sia di fronte ad un infedele comportamento dell’incaricato. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 3 Dicembre 2013. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.