,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Reazione Giovanile sul Cimitero: “Giù le mani dalle nostre radici”

La Maddalena. Reazione Giovanile sul Cimitero: “Giù le mani dalle nostre radici”.

“Fino a ieri eravamo preoccupati per il nostro futuro, oggi, dopo aver appreso i contenuti di questa ordinanza, siamo preoccupati anche per il nostro passato”. Lo scrive Reazione Giovanile, a proposito dell’ordinanza del sindaco Comiti, la n° 5 del 2 maggio 2012 “attraverso la quale si vogliono gettare nell’oblio le salme dei Colombari n. 1 – 2 – 3 del lato sud del Cimitero, con  il conseguente smantellamento dei tiretti del muro più antico del camposanto, testimoni di un’arte funeraria tradizionale e monumentale della nostra isola”. Un attacco alla nostra storia, ai discendenti ed ai credenti” prosegue il gruppo politico presieduto da Fabio Lai, che proprio sull’argomento ha convocato una riunione straordinaria. “Se verrà eseguita la disposizione dell’ordinanza molti uomini e donne verranno defraudati del diritto di essere pianti e pregati, di conseguenza coloro che sono sopravvissuti alla fine della persona cara, perderanno il diritto di prendersi cura della memoria di chi se n’è andato”.  Negli storici colombari 1-2-3 ci sono molti nomi illustri, scrive ancora Reazione Giovanile “che sopravviveranno ugualmente a questo atto poiché difficilmente verranno dimenticati per le loro gesta ma è agli altri, alla gente comune, ai buoni di spirito, che dobbiamo rivolgere la nostra attenzione svolgendo un’opera di sensibilizzazione rivolta ai cittadini, agli educatori, insegnanti, operatori sociali e studiosi al fine di manifestare per impedire questo provvedimento dai risvolti deleteri per le nostre radici”. “Non ci arrenderemo e protesteremo”, conclude Reazione Giovanile “affinché non si ripeta l’errore del 1948, quando con la demolizione del cimitero antico si è distrutta una gran parte della storia isolana”. (Martedì 10 luglio 2012)

Pubblicato da il 10 Luglio 2012. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.