,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Sbocconcelli di Storia/2: Corallari nell’Arcipelago

(di Claudio Ronchi) – Un documento del 1600 (24 luglio) testimonia la concessione, da parte della Corona Spagnola, a pescatori provenzali, delle acque dell’Arcipelago per la pesca del corallo. L’anno successivo la concessione fu estesa anche a pescatori liguri. Dunque a pescatori provenienti dal Sud della Francia e dal Nord Italia (attuali). Non è dato sapere dove costoro stazionassero, essendo le isole in quegli anni sostanzialmente disabitate. Probabilmente trovarono riparo ora in questa ora in quell’isola, sempre però, naturalmente, nei pressi di sorgenti (di quelle, poche peraltro, più generose d’acqua, in quanto nei mesi estivi la maggior parte di quelle dell’arcipelago si prosciugavano), e in zone riparate dai venti dominanti, allora particolarmente, il Maestrale e il Ponente. La loro presenza doveva evitare, per ovvi motivi, d’essere intercettata dal naviglio piratesco e musulmano, d’essere da esso sorpresa… Eventualità questa non rara, essendo le frequentazioni dei corallari concentrate nei mesi di buon tempo, quindi estivi, concomitanti con quelle musulmane che negli stessi periodi dell’anno, particolarmente, facevano scorrerie. Di contro i pastori corsi che negli stessi anni giungevano nell’Arcipelago per la transumanza, proprio in quei mesi si ritiravano nella vicina Corsica, appena più sicura dalle incursioni e per riabbracciare i propri affetti. (CR)

Pubblicato da il 18 Marzo 2020. Archiviato in Cultura,Storia. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.