,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Secci frena sul porta a porta

La Maddalena. Secci frena sul porta a porta.

“Le cose quando si fanno troppo in fretta non si riesce a farle bene. Questa fretta messa dalla San Germano di effettuare il tutto in uno o due mesi, prima della fine del loro mandato, mi sembra un po’ eccessiva. La raccolta differenziata porta a porta ha sicuramente di un periodo molto più lungo di gestazione perché cominci a dare i suoi risultati”. Lo ha dichiarato a Radio Arcipelago (90,20 Mhaz) l’assessore competente in materia e vice sindaco Michele Secci. “A La Maddalena ci sono 5400 utenze fisse. Il porta a porta per essere effettuato in maniera adeguata ha bisogno di mezzi tecnici, cioè di camioncini, api ecc. che possano muoversi agevolmente all’interno del centro storico, ha bisogno anche di personale. Non credo che quello esistente attualmente sia in grado di espletare da solo questo servizio. Noi non abbiamo questa fretta di passare al porta a porta nel giro dei prossimi 30 o 60 giorni. La fretta la ha la San Germano perché è in scadenza di contratto. Vedremo ora di mettere a punto la loro fretta e la nostra tendenza a voler fare le cose in maniera più lenta ma più radicale”. (Venerdì 1° aprile 2011)

Pubblicato da il 1 Aprile 2011. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.