,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Sul contenzioso dell’acqua 5 consiglieri interrogano il sindaco

rubinetto-w6La Maddalena. Sul contenzioso dell’acqua 5 consiglieri interrrogano il sindaco.

Interrogazione al sindaco Comiti dei consiglieri comunali d’opposizione Luca Montella (primo firmatario), Gaetano Pedroni, Massimiliano Guccini (del ‘Gruppo Civico  Montella’), nonchè di Andrea Columbano e Claudio Tollis (del ‘Movimento  Popolare – Orgoglio Maddalenino’), “riguardante le bollette dell’acqua e le cause (oltre 140) che”, scrive l’avvocato Montella “il Comune di La Maddalena ha perso  con condanna alle spese. E’ argomento che il Gruppo Civico Montella ha affrontato anche in campagna elettorale come una delle cose da chiarire.  E’ presentata entro i primi sei mesi dalla elezione per dare conferma  di quanto si era preannunziato, ma anche per la coincidenza che in questo periodo l’ufficio legale del Comune sta inviando ai cittadini  solleciti di pagamento per i periodi antecedenti al 2005 (ante- Abbanoa)”. Nell’interrogazione, tra le altre cose si chiede:

“- Se l’amministrazione, allo scopo di non generare ulteriori contenziosi legali, con relativi pronunciamenti del Giudice di Pace e conseguente aumento del danno, in via dì autotutela, non ritenga opportuno annullare le lettere che l’Ufficio Legale comunale sta inviando ai cittadini di La Maddalena in questo periodo con la richiesta di pagamento dell’ulteriore 50% del prezzo dell’acqua per il periodo in questione, o quale altro intendimento abbia relativamente alla problematica in questione;

– Di conoscere se vi sia danno per le casse comunali dovuto alle ragioni indicate in premessa, costituito dagli esborsi che il Comune dovrà sostenere per far fronte alle sentenze già passate in giudicato.

– Di conoscere, in caso affermativo, quale sia il suo ammontare e le eventuali somme già corrisposte.

di conoscere se, ed a quanti, nell’ eventualità che si dia risposta affermativa, questo sia attribuibile.

-Come intenda il Comune far fronte a detti esborsi, se li abbia inseriti in bilancio ed a quali capitoli, nonché, in caso negativo, perché.

– A quanto ammonti la somma che il Comune, alla luce delle indicate sentenze preveda di non recuperare anche per periodi diversi e precedenti”.

Pubblicato da il 6 Dicembre 2010. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.