,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Sul Nautico e sulla bollettazione dell’acqua Rifondazione dissente da Comiti

La Maddalena. Sul Nautico e sulla bollettazione dell’acqua Rifondazione dissente da Comiti.

Pur facendo parte organica dell’Amministrazione Comiti il Partito della Rifondazione Comunista ed il suo collegato circolo dei Giovani Comunisti, sulle problematiche relative all’Istituto Tecnico Nautico e sulla richiesta dei pagamenti delle bollette idriche, esprimono  “il proprio dissenso nei confronti dell’Amministrazione”. Sul primo problema PRC “fa propria la preoccupazione del personale docente e non e degli studenti riguardo l’ingiustificato silenzio dell’amministrazione, in particolare dell’assessore referente, in riferimento alla proposta presentata da Antioco Tilocca di istituire nella città di Olbia una “sezione staccata” del nostro Istituto Tecnico Nautico Domenico Millelire. Negli incontri con la cittadinanza, in fase di programmazione e nel programma stesso, è stato ribadito che tale istituto “ […] rappresenta un indiscutibile punto di forza […] per il rafforzamento del nostro tessuto produttivo […] nella prospettiva, importante per le nostre imprese artigiane della cantieristica, di ottenere un ruolo di primo piano in un futuro grande cantiere nautico. (cit. pag. 10, programma elettorale “Angelo Comiti sindaco”). A tal proposito” ricorda Rifondazione “l’amministrazione ha declamato strategie ovvianti il calo di iscrizioni, come ad esempio la creazione di un convitto per gli studenti pendolari. Strategie rimaste finora pura propaganda”. Per quanto riguarda  i pagamenti delle bollette dell’acqua 2000-2005, Rifondazione Comunista ritiene “inopportuno continuare a ‘tartassare’ i cittadini tutti, dato che, per legge, l’acqua dichiarata non potabile, non dev’essere pagata per intero, ma solo per metà”. Su questi due punti il Partito della Rifondazione Comunista “esprime il proprio dissenso nei confronti dell’Amministrazione”. (Venerdì 14 gennaio 2011)

Pubblicato da il 14 Gennaio 2011. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.