,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Sull’Atto Aziendale duro attacco al sindaco Comiti da parte dell’Associazione Bianco-Celeste

La Maddalena. Sull’Atto Aziendale duro attacco al sindaco Comiti da parte dell’Associazione Bianco-Celeste.

“Il trionfalismo espresso dalla rappresentanza amministrativa maddalenina, reduce dalla Conferenza Provinciale Socio Sanitaria del 19 febbraio ha dell’allucinante”. Questo il commento dell’associazione Bianco-Celeste che fa capo a Romeo Milani, ex direttore sanitario del Paolo Merlo. Tanto che, prosegue il comunicato, per voce dei 2 presidenti di distretto, il sindaco di Padru ed ex assessore regionale Antonio Satta e sindaco di Tempio Freudiani, tale Atto “è stato bocciato e rinviato per l’approvazione di una più equa e meglio distribuita pianificazione, da valutarsi in data 27 febbraio”. L’Associazione Bianco-Celeste considera “tragica ed autolesionista” la situazione “accettata”  dal sindaco e dall’assessore alla Sanità. Il rischio, secondo i biancocelesti, è che la Asl “offrirà soddisfacenti concessioni ai contestatori da cui potrebbe rimanere escluso il Comune di La Maddalena perché già soddisfatto dai risultati della trattativa ingenuamente perseguita”. Milani e C. ricordano che il sindaco “disponeva di un nostro progetto (già abbondantemente condiviso da differenti componenti politiche locali e regionali) che gli dava titolo per pretendere dalla Asl una nuova impostazione operativa del presidio ospedaliero che avrebbe consentito l’autonomia economico-professionale di una volta con la semplice e dovuta istituzione di un  3° distretto territoriale, di esclusiva competenza dell’Isola”. Richiesta di distretto che l’Associazione Bianco-Celeste presenterà direttamente alla Regione Sardegna. Tra gli appunti che vengono mossi all’Atto Aziendale c’è quello relativo al Pronto Soccorso e alla istituzione del CATS (Centro Attrezzato per il Trasferimento dei pazienti Stabilizzati) col quale “è stata cancellata definitivamente l’aspettativa di quel Pronto Soccorso di Eccellenza promesso da questa stessa amministrazione a compensazione della chiusura della chirurgia …”.

Pubblicato da il 26 Febbraio 2013. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.