,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Sversamento in porto

La Maddalena. Sversamento in porto.

Comunicato stampa della Capitaneria di Porto di La Maddalena. Nel primo pomeriggio di mercoledì 14 dicembre 2012 il personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di La Maddalena è intervenuto al fine di ripristinare la viabilità di un’area del porto di La Maddalena, interessata dallo sversamento accidentale di idrocarburi da un autoarticolato. Infatti, alle 14:30 circa un autoarticolato dedicato al trasporto di mobili per arredamento ha subìto il guasto accidentale di uno dei due serbatoi da 500 litri, nel momento in cui si preparava ad imbarcare sul M/T Enzo D. della compagnia di navigazione Delcomar. Tale guasto ha avuto come conseguenza lo sversamento di tutto il contenuto sulla banchina Zonza. Provvidenziale è stato l’intervento del personale del NOIP (Nucleo Operativo di Intervento Portuale) della Capitaneria di Porto, presente in porto proprio al fine di garantire la sicurezza e l’efficienza di tutte le operazioni commerciali. Dopo aver constatato che lo sversamento non avesse affatto interessato lo specchio acqueo, detto Nucleo ha allertati il locale presidio dei Vigili del Fuoco, al fine di scongiurare ulteriori danni a persone e cose e di ripristinare quanto prima la viabilità e l’operatività della zona interessata. Man forte è stata fornita ai Vigili del Fuoco, intervenuti con due mezzi e 10 unità, da una parte dell’equipaggio del M/T Enzo D. e dal personale della Ditta San Germano, concessionaria del servizio di recupero e smaltimento dei rifiuti solidi urbani per il Comune di La Maddalena. Nel corso delle operazioni di ripristino, il Comandante della Capitaneria di Porto ha dirottato le unità navali di trasporto presso altra banchina commerciale. Alle 17:15 la situazione è tornata alla normalità. (Giovedì 15 dicembre 2011)

Pubblicato da il 15 Dicembre 2011. Archiviato in Brevi. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.