,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Tosap: Tollis replica alle minoranze; ci dicano quali altri comuni l’hanno fatto

Claudio Tollis

(di Claudio Ronchi) – Controreplica di Claudio Tollis alla replica dei consiglieri d’opposizione sulla Tosap (pubblicata ieri sera).  Certo, scrive l’assessore al Bilancio, “i regolamenti comunali si possono cambiare (grande scoperta), anche le Leggi se per questo. I primi (regolamenti) sono tuttavia diretta esplicazione delle seconde (leggi), l’affermazione conseguente (sillogismo) che se non si cambia la Legge, a poco servono le modifiche dei regolamenti, e chi cambia le Leggi? L’Assessore sicuro di no, tutto al più interviene sui regolamenti”; La Tosap – prosegue Tollis, “è una entrata di natura tributaria stabilita per Legge, e quindi soggiace al principio generale dell’indisponibilità della pretesa fiscale, che esclude la possibilità di disporre esenzioni in assenza di espressa previsione legislativa”. Come si possa superare questa complessità dell’indisponibilità della pretesa fiscale, “i consiglieri di minoranza se ne guardano bene dall’indicarlo, per un semplice motivo: non hanno la più pallida idea di come si può fare. Questo è sì”, aggiunge Tollis, “è un atteggiamento sbeffeggiante nei confronti di chi sta lavorando insieme agli uffici per risolvere l’impasse senza pregiudicare l’integrità dell’azione amministrativa e senza creare danno erariale e tanto meno eludere la norma, ma soprattutto raggiungendo l’obbiettivo di sostenere l’intero comparto produttivo, con i limiti dell’azione e del terreno su cui si può muovere un ente locale”. Le minoranze, prosegue l’assessore al Bilancio, “non solo sbagliavano prima, ma oggi perseverano. Vi è inoltre l’aggravante, che lo scrivente, questo sì me lo rimprovero, è stato eccessivamente zelante nei vostri confronti, avendovi fornito tutti i riferimenti normativi, dandovi modo di confutarmi nel merito, e non lo avete fatto”. Claudio Tollis rimprovera infine i consiglieri d’opposizione d’aver lasciato intendere che altri Comuni avrebbero già fatto tutto, risolvendo l’annosa e complessa questione. “Ma guarda un po’, potevano almeno citarlo qualche atto di un altro comune, così ci saremmo risparmiati tutta la fatica spesa fino ad oggi, e non me ne vergogno, avrei anche copiato, e mi sarei evitato anche questo tedioso, quanto inutile carteggio”.

Pubblicato da il 24 Maggio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.