,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Tranciato dai vandali il cavo tarozzato di Cala Coticcio. Il Parco, brillando in efficienza, lo ripristina il giorno dopo

(di Claudio Ronchi) – Cala Coticcio era subito balzata quest’estate alle attenzini della cronaca, soprattutto web, perché già da qualche domenica era stata invasa da natanti con a bordo bagnanti non propriamente rispettosi, non solo delle normative vigenti ma anche delle persone laddove il mancato rispetto della legge oltretutto diventa maleducazione con la M. maiuscola. Il Parco Nazionale, con un certo ritardo, aveva piazzato i cavi terrazzati per delimitare la spiaggia, tutelarla e tutelare i fruitori, quelli a terra. Probabilmente nottetempo però, sabato scorso 12 luglio, come scrive il Parco Nazionale “i vandali del mare sono entrati in azione a Cala Coticcio nell’isola di Caprera. Il cavo tarozzato, di nuovo posizionamento, che delimita lo specchio acqueo riservato alla balneazione è stato tranciato da ignoti”. Quello che c’è di buono in questa storia è che appena il giorno dopo il Parco, brillando in efficienza “è immediatamente intervenuto col suo personale per il ripristino del sistema di sicurezza”. C’è tuttavia un risvolto della medaglia, sempre scrive il Parco, quello cioè che l’intervento di ripristino abbia “sottratto tempo agli addetti del Parco altrimenti impegnati nella messa in opera di altri cavi tarozzati nelle spiagge dell’Arcipelago”.

Pubblicato da il 15 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.