,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena: Turismo invernale: la ricetta di Luca Giorgi

(di Claudio Ronchi) – Che cosa si potrebbe fare per incentivare il turismo a La Maddalena? Luca Giorgi, nella foto insieme al fratello Tiziano (entrambi sono titolari del conosciuto Giorgi Bar della centralissima via Garibaldi), dopo aver fotografato nella puntata precedete la situazione isolana attuale, avanza alcune proposte, la sua ricetta.

“Io sono dell’idea che d’estate sia bello organizzare qualche evento ma destinare ingenti risorse soltanto all’estate da parte del Comune credo sia eccessivo. Secondo me si dovrebbero utilizzare di più per l’inverno”.

Per Luca Giorgi, l’amministrazione comunale dovrebbe coinvolgere maggiormente imprenditori turistici e commercianti, “creando sinergia con loro, organizzando con loro eventi, creando un’economia invernale che possa vedere il coinvolgimento di società sportive da tutt’Italia ad esempio (ciclismo, corsa, calcio eccetera)”. Questo incentiverebbe le attività ricettive e i negozi a rimanere aperti.

Se sarebbe opportuno puntare sullo sport altrettanto e ancor di più sarebbe necessario favorire l’arrivo di turisti della terza età. “Sono molti i pensionati, italiani e stranieri, che d’inverno fanno le crociere. E le navi da crociera sono sempre piene … Quando vanno in giro per il Mediterraneo il clima è più o meno uguale a quello che abbiamo qua, alla Maddalena. Perché non organizzare degli eventi invitando questi turisti italiani e stranieri?”.

 Il Comune – propone Giorgi – organizzerebbe gli eventi, le attività ricettive accoglierebbero i turisti a prezzi ridotti, con pacchetti. Ovviamente c’è la necessità di creare più eventi, più  momenti di intrattenimento. “Abbiamo tanti musei, abbiamo tanti posti da visitare con puntate anche fuori dalla Maddalena. Se si compone un pacchetto per una settimana, ad esempio, due giorni potrebbero essere occupati con le visite ai musei, si potrebbe poi organizzare poi un evento culturale, poi un evento gastronomico con delle specialità locali, di pesce e di carne, e ancora un evento musicale con momenti danzanti, e poi una o due uscite, con puntate in Gallura o in Barbagia. Ecco qui, un bel pacchetto-vacanza di una settimana a La Maddalena! Naturalmente sono necessarie delle convenzioni con le compagnie aeree e di navigazione, con i traghetti, per facilitare gli arrivi”.

Bisogna assolutamente intercettare questo tipo di turismo, conclude Luca. “Il clima ci aiuta anche d’inverno, particolarmente per persone che arrivano dalla Germania, dalla Svezia e dagli altri paesi del Nord Europa”.

La Maddalena ha un futuro? “Io credo proprio di sì”. (2 – fine)

Pubblicato da il 19 Febbraio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.