,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Maddalena. Zonca: le dimissioni non le do

La Maddalena. Zonca: le dimissioni non le do.

L’assessore Maria Pia Zonca in un’intervista rilasciata a Radio Arcipelago ha rimproverato la stampa di aver forzato l’interpretazione della lettera recentemente inviatale dal consigliere d’opposizione Massimiliano Guccini, con la quale sostanzialmente le chiedeva di essere consequenziale alla lettera da lei inviata al sindaco Comiti il 27 settembre scorso,  piuttosto critica nei confronti dell’Amministrazione e del suo operato (“Dobbiamo prendere atto – aveva scritto – che sono ormai diversi i cittadini che in questa Amministrazione non hanno più fiducia”, e che “di fronte alla preoccupante situazione economica della nostra amata Isola, noi amministratori sembriamo impotenti, in grave difficoltà, ma soprattutto”).  Ha replicato la Zonca: “Nella sua lettera che ho avuto occasione di leggere in maniera integrale nel suo blog assolutamente non parla di dimissioni. È una lettera molto franca, molto corretta. Massimiliano non ha chiesto le mie dimissioni, io continuo a fare l’assessore di questo Comune”. “Non è che rinneghi quella lettera – ha proseguito – ora vediamo come vanno le cose, qualcosa si sta muovendo e la prova sono questi soldi che sono stati stanziati per le case popolari, che tutti dicevano che fossero persi .C’è ancora tempo, dopodiché se le cose non dovessero andare come dovrebbero andare, io ne prenderò atto e rassegnerò le mie dimissioni”. Il consigliere Massimiliano Guccini, effettivamente, le dimissioni alla Zonca, esplicitamente, non le aveva chieste. Le aveva però scritto: “Ti chiedo di riflettere a fondo sul tuo ruolo in maggioranza”. E ancora: “Sai perfettamente che la sentenza dei cittadini-elettori sarà definitiva per gli anni a venire”, concludendo: “Maria Pia che farai? Scriverai una nuova lettera?”. No, Guccini non le aveva chiesto le dimissioni …

(Giovedì 24 novembre 2011)

Pubblicato da il 24 Novembre 2011. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.