,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La polemica sulla nomina dell’ing. Cossu

“Ma quale reciproca collaborazione?”, ha tuonato il gruppo consiliare di minoranza Il Vento che Cambia. “Un’ amministrazione che non riesce a sistemare quattro pali e quattro lampade dell’illuminazione pubblica per mesi e lascia mezza città al buio destina l’unico dirigente tecnico al Parco Nazionale part time. I cittadini si tutelano migliorando i servizi, riducendo i tempi tecnici, aumentando i giorni di apertura al pubblico che ora si attestano ad una sola volta a settimana. Di certo non riducendo le prestazioni dell’unico dirigente in forza facendo passare il messaggio di un vantaggio per i cittadini e un interesse primario della collettività”. “Ed è evidente che il dirigente non potrà incorrere in alcun conflitto d’interesse nel momento in cui gli organismi di indirizzo sono, per il comune il Sindaco e il Consiglio comunale mentre per l’Ente Parco il Commissario”, ha dichiarato lo stesso commissario Leonardo Deri. “pertanto lo stesso dovrà necessariamente rispondere alle indicazioni ricevute da questi organi. Il sacrificio chiesto al Comune potrà essere senz’altro un investimento per il futuro cercando di superare criticità annose”. “Il vantaggio sarà nettamente superiore al sacrificio”, ha ribattuto il sindaco Montella, “considerato che i problemi del Parco sono anche i problemi della popolazione che lo abita”. Impegnandosi a risolvere i problemi del Parco l’ingegner Cossu risolverà anche i problemi di La Maddalena.

Pubblicato da il 20 Febbraio 2017. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.