,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La sanità sarda affidata a non sardi

fulvio-moiranoDopo i dubbi e le perplessità cominciano ora a manifestarsi le proteste da parte della classe politica regionale per la piega che sta prendendo la riforma sanitaria che ha messo in capo ad un unico supermanager, Fulvio Moirano, la salute dei cittadini.

Il quale supermanager ha ricevuto mandato dalla giunta regionale di procedere e a chiesto lui garanzie per poter procedere autonomamente, sebbene all’interno delle direttive che richiedono principalmente di razionalizzare e cioè di risparmiare. Moirano, che è ligure, si è dunque costituito, com’era naturale, la propria squadra con collaboratori di propria fiducia, che però non sono, come lui, sardi.

Sono recenti infatti le nomine del lucano Stefano Lorusso alla direzione amministrativa e quella di Francesco Enrichenses, piemontese alla direzione sanitaria. Moirano ha anche nominato il toscano Lorenzo Pescini, alla direzione amministrativa dell’azienda ospedaliera-università di Sassari.

Perplessi su questi primi passi del supermanager alcuni esponenti del PD, mentre risultano già critici esponenti di altri partiti, tra i quali anche il consigliere regionale maddalenino Pierfranco Zanchetta (UPC) sull’eccesso di continentalismo.

Pubblicato da il 4 Novembre 2016. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.