,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’Arcipelago di La Maddalena sorvolato da aerei militari?

Santo Stefano ex base usa wI ripetuti passaggi, in questi giorni, di aerei, pare militari (e non, pare, necessariamente italiani), sui cieli dell’Arcipelago di La Maddalena, farebbe venire il sospetto che possano essere legati al controllo dei movimenti a terra e a mare, riconducibili ai possibili, prossimi trasferimenti di armi dalle gallerie sotto roccia dell’isola di Santo Stefano verso le zone calde orientali. Là dove la guerra è combattuta tra violenze disumane e atroci spargimenti di sangue. Nei giorni scorsi ci sarebbe stato a La Maddalena un vertice assai riservato, proprio per definire le ultime modalità pratico-giuridiche, trattandosi, pare, di armi sequestrate vent’anni fa nel Canale d’Otranto e allora destinate al conflitto balcanico, e a loro volta sottoposte a sequestro con provvedimento della magistratura di Tempio. Le operazioni di trasferimento che in un primo momento sembrava potessero procedere attraverso elicotteri, sembrerebbe invece possano essere affidate ad una delle più moderne navi da guerra della flotta italiana, e potrebbero svolgersi rapidamente e di notte. L’operazione di fornitura di armi ai Curdi, che stanno combattendo contro il Califfato Islamico (che si starebbe macchiando di atrocità e stermini di gruppi di cristiani e di altre religioni), è seguita dal Ministero della Difesa, del quel è titolare il ministro Roberta Pinotti (PD), e ha avuto l’autorizzazione delle Commissioni Difesa di Camera e Senato. Claudio Ronchi

Pubblicato da il 12 Settembre 2014. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.