,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Olbia. Con il SUV in spiaggia, sotto l’ombrellone

Olbia. Con il SUV in spiaggia, sotto l’ombrellone

Informa il comandante della Polizia Locale di Olbia Alberto Giovanni Serra che “in queste settimane gli agenti  impegnati nella campagna ‘litorali sicuri’ hanno lavorato senza sosta per assicurare la regolare e serena fruizione delle spiagge da parte della comunità olbiese e dei numerosi turisti sbarcati nell’isola, che hanno scelto la Gallura per trascorre le loro vacanze. Numerose sono state le operazioni rivolte al contrasto del commercio itinerante abusivo e della commercializzazione di prodotti contraffatti: borse, portafogli, capi di abbigliamento e, inoltre, giocattoli pericolosi vengono sequestrati quotidianamente  Numerose sono state, inoltre, le sanzioni elevate per violazioni dell’ordinanza balneare e per la sosta selvaggia di veicoli nelle pertinenze delle spiagge. La centrale operativa ha ricevuto in poco più di un mese oltre duecento chiamate contenenti richieste specifiche di interventi a salvaguardia delle spiagge e della sicurezza dei bagnanti. Ieri sera – prosegue il comandante della Polizia Municipale di Olbia – gli agenti si sono trovati ad affrontare un fatto tanto grave quanto singolare. Mentre gli agenti pattugliavano a piedi la spiaggia di Pittulongu hanno notato che nei pressi di un ombrellone posto al centro della spiaggia trovavano, riparo insieme ad una coppia, il loro Suv ed il cagnetto. L’indignazione dei bagnanti per la presenza sulla spiaggia del veicolo a motore è stata pari allo stupore degli agenti. Gli agenti hanno chiesto all’uomo le ragioni di tale “scelta” e quest’ultimo, particolarmente irritato, ha risposto che nessuno gli impediva di lasciare l’auto in sosta sulla spiaggia. La scelta originale è costata all’uomo, residente in Emilia, 2.068 euro”.

Pubblicato da il 27 Luglio 2013. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.