,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Le sanzioni edilizie si potranno pagare a rate

Mauro Bittu

Mauro Bittu

Su proposta dell’assessore all’Urbanistica Mauro Bittu, la Giunta Comunale ha approvato una delibera d’ indirizzo (N.63 del 16/09/2014) per transazioni in materia di rateizzazione delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione del D.P.R. n. 380/2001, della L.R 23/85, del Regolamento Edilizio Comunale e per il ritardato versamento degli oneri di urbanizzazione. Alla base della delibera stanno le seguenti considerazioni: Che gli importi delle sanzioni sono notevolmente aumentati con l’attuale normativa in vigore; Che nell’ultimo anno sono pervenute al Comune diverse richieste di rateizzazione degli importi per sanzioni pecuniarie irrogate a titolo di sanzione amministrativa in materia edilizia e per ritardato versamento degli oneri; Che dal Comune di La Maddalena dovranno essere incassate le somme derivanti dalle spese sostenute per la demolizione di fabbricati realizzati abusivamente a carico dei responsabili con cospicui importi; Che si sta vivendo una generale crisi economica che ha colpito le famiglie e le imprese, rendendo difficoltose le scadenze dei pagamenti; Che c’è particolare difficoltà, in questo periodo, di accesso al credito. La Giunta Comunale ha pertanto stabilito che, su specifica domanda dell’utente-debitore, motivata e documentata, da cui si evinca lo stato di sofferenza dello stesso, si possa autorizzare, da parte del Comune, sia “la rateizzazione di tutti gli importi sanzionatori per i procedimenti ai sensi del DPR 380/2001, LR 23/85, del Regolamento Edilizio comunale superiori ad € 500”, sia la rateizzazione di tutti gli importi sanzionatori superiori ad € 15.000 derivanti da ritardato versamento degli oneri a seguito di raggiungimento del 100% delle sanzioni, benché garantiti da polizza fideiussoria. Le modalità stabilite sono le seguenti:

a) per importi pari o superiori a € 500 euro e fino a € 5.000, la rateizzazione potrà essere ammessa nella misura di 3 rate di pari importo da pagarsi entro 12 mesi;

b) per importi superiori a € 5.000 e fino a 15.000 la rateizzazione potrà essere ammessa nella misura di 6 rate, di pari importo da pagarsi entro 24 mesi;

c) per importi superiori a € 15.000 e fino a 90.000 la rateizzazione potrà essere ammessa nella misura di 12 rate di pari importo da pagarsi entro 48 mesi;

d) per importi superiori a € 90.000,00 la rateizzazione potrà essere ammessa nella misura di 60 rate di pari importo da pagarsi entro 60 mesi;

La concessione della rateizzazione potrà essere applicata anche ai procedimenti in corso, al fine di poter concludere in maniera transattiva vertenze in atto.

Claudio Ronchi

Pubblicato da il 18 Settembre 2014. Archiviato in News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.