,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Luogosanto. I turisti nel 2018: La metà italiani e per motivi archeologico-culturali

(di Claudio Ronchi) – Attraverso i dati resi pubblici dall’Ufficio Turistico Comunale è possibile effettuare alcune rilevazioni relative alla presenza turistica in paese nel corso dell’anno 2018.

C’è intanto da dire che la metà dei visitatori sono stati italiani, di questi però soltanto il 6% sardi. Gli stranieri più numerosi, tutti europei, sono stati per il 12% spagnoli, il 10% francesi, il 9% tedeschi.

Cos’hanno visitato principalmente? La Capanna delle Riunioni, l’Eremo di San Trano, il Centro Storico Palazzo di Baldu. Solo il 26% la basilica di nostra Signora di Lucusantu.

In effetti, la maggior parte dei turisti è giunta in paese perché aveva un interesse archeologico-culturale. Singolare il fatto che appena il 4% dei turisti monitorati dall’ufficio avesse un interesse religioso.

Come hanno scoperto Luogosanto? Il 20% era un visitatore abituale, il 17% attraverso il passaparola, il 14% attraverso guide, depliants e libri. Appena il 7% attraverso un sito Internet.

La metà dei visitatori sono giunti in coppia o comunque in due, circa il 30% da soli e il 13% in tre.

Il 60% avevano da 46 anni in su, quindi erano turisti adulti e anziani mentre i giovani (tra i16 trent’anni) hanno rappresentato soltanto il 7%.

Pubblicato da il 10 Aprile 2019. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.