,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Luogosanto. Pochi i turisti per motivi religiosi; la maggior parte per interesse archeologico-culturale

(di Claudio Ronchi) – Appena il 9% dei visitatori che nel 2019 che sono giunti a Luogosanto avevano una motivazione religiosa ma il 63% di essi ha fatto visita alla basilica e al centro storico. Il dato risulta dal Report 2019 pubblicato dall’Ufficio Turistico. Anche se c’è da dire che probabilmente molti dei visitatori giunti nella città mariana della Gallura non sono “passati” per il monitoraggio effettuato in ufficio e on-line. Del resto, tra i turisti monitorati, ben il 63% ha espresso il gradimento per la basilica e il centro storico e il 58% per l’Eremo di San Trano. Il Palazzo di Baldu si piazza con un 47% e il Castello di Balajana col 33%. Meglio di questi siti non religiosi ha fatto la Capanna delle Riunioni con 52%. Il 72% dei turisti giunti a Luogosanto, quelli monitorati, sono arrivati in paese per interessi archeologici e culturali. Probabilmente necessita di maggiore promozione il Museo Diocesano, che non va oltre un 3% come sito di interesse.

Pubblicato da il 3 Aprile 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.