,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Maddalena nel cuore” per Candeo e la Spiaggia Rosa

Nelle intenzioni del neo costituito Comitato “Maddalena nel cuore” c’è quella di proporre tra 2 anni al Fai (Fondo Ambiente Italiano) come Luoghi del Cuore, la Batteria di Candeo, nell’isola di Caprera, e la Spiaggia Rosa di Budelli, “e provare a farli arrivare in vetta”. Il Comitato, che ha per portavoce la giornalista Enza Plotino, riferisce un comunicato che è composto da “volenterosi amanti delle bellezze dell’Arcipelago”, i quali, vorrebbero “prendersi cura di questi due luoghi e prepararli con iniziative e interventi che li valorizzino al massimo”. Per questo il Comitato sta già programmando due appuntamenti, a Pasqua a Candeo e il 2 giugno a Budelli. Di fortificazioni militari La Maddalena è piena e tutte hanno una loro particolare originalità e bellezza. Ma Candeo, scrive il Comitato, sembra condensare in sé tutte le particolarità, rendendola unica. È una batteria del ‘900, costruita dalle Forze di Difesa di stanza a La Maddalena per sostituire o affiancare le opere ottocentesche ormai divenute vulnerabili per i progressi tecnici nel campo dell’aviazione militare. Costruita in calcestruzzo e ricoperta di massi di granito naturale, la Batteria di Candeo si mimetizza perfettamente nell’ambiente circostante. “Un nucleo storico perfettamente conservato e che noi vogliamo valorizzare e immettere nel circuito delle migliori espressioni militari del ‘900. Non solo. Vorremmo recuperare la storia di un grande amore: quello delle sorelle Fallaci per quel luogo inaccessibile, che le ha portate a trascorrere lunghi periodi in una casupola ai piedi della Batteria. L’altro sito che il Comitato “Maddalena nel cuore” vuole eleggere a Luogo del Cuore, è la Spiaggia Rosa di Budelli. “Conosciuta e amata, di rara bellezza paesaggistica e geologica, una tra le sei spiagge rosa nel mondo, è già nel cuore di milioni di persone che vengono nell’Arcipelago solo per guardarla poiché è protetta e quindi inaccessibile, ma noi vogliamo provare a farla diventare Monumento Naturale, ovvero sito naturale di particolare pregio naturalistico e scientifico dove l’azione del vento, del mare, della vegetazione, determina continue modificazioni morfologiche del paesaggio, rendendo il posto uno degli unici al mondo”. Infine il Comitato “Maddalena nel cuore” vorrebbe valorizzare Villa Webber che però, com’è noto, è privata.

Pubblicato da il 18 Gennaio 2017. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.