,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Olbia. Controlli della Guardia Costiera sulla filiera ittica

Olbia. Controlli della Guardia Costiera sulla filiera ittica

Comunicato stampa

Come preannunciato dal Direttore Marittimo del Nord Sardegna, durante il ponte di Ognissanti che, come è noto, vede un incremento sostanzioso della vendita di prodotti della pesca, è stata pianificata un’operazione complessa di polizia finalizzata alla repressione delle attività illecite legate alla filiera ittica che, sotto la direzione e il coordinamento del 15° Centro Controllo Area Pesca (CCAP) di Olbia, ha interessato tutto il nord Sardegna. L’operazione, scaturita dall’attenzione della Guardia Costiera nei confronti dei cittadini e dalla necessità di garantire una maggiore garanzia sugli acquisti di prodotti ittici, si è svolta dal 28 al 02 novembre e, nella giornata del 31 Ottobre 2011, sono stati effettuati controlli a tappetto presso rivenditori ittici all’ingrosso e al dettaglio, allo sbarco del pescato e nei porti principali di Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres, La Maddalena, Alghero e La Caletta nonché nei ristoranti e centri commerciali. Tale attività ha visto impegnati oltre 50 uomini della Guardia Costiera che in diverse missioni durante tutto l’arco della giornata hanno effettuato controlli presso: N° 43 Ristoranti; N° 06 Pescherie; N° 53 Veicoli Frigo; N° 13 Centri Commerciali; Ottimi sono stati i risultati conseguiti, infatti i numerosi controlli realizzati hanno evidenziato una maggiore attenzione da parte degli esercenti nei confronti dell’utenza, con particolare riguardo alla freschezza del prodotto. Ciononostante non sono mancate le violazioni, infatti durante i controlli effettuati allo sbarco dei traghetti nel porto di Olbia, i militari della Guardia Costiera, durante un controllo su un camion frigo hanno verificato la presenza di un esemplare di Pesce Spada (Xiphias Gladius) sottomisura, pertanto si è proceduto al sequestro del prodotto e alla denuncia penale nei confronti della ditta. Infine sono stati elevati n° 5 Verbali amministrativi per un totale di circa € 10.000 per violazione delle normativa in materia di tracciabilità del prodotto ittico, per la presenza di prodotto scaduto.  L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni congiuntamente tra pattuglie a terra, per le verifiche sulla filiera della pesca, e in mare per il controllo delle modalità di pesca e per la tutela delle specie ittiche protette.

(Sabato 5 novembre 2011)

Pubblicato da il 6 Novembre 2011. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.