,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Olbia: Gli contestano furto aggravato e continuato, sequestro di persona, simulazione di reato ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone; ai domiciliari

La Polizia ha posto agli arresti domiciliari (su ordinanza della magistratura) il titolare di un esercizio commerciale per furto aggravato e continuato, sequestro di persona, simulazione di reato ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone. Secondo gli inquirenti l’uomo, in più occasioni, si sarebbe appropriato in modo fraudolento del denaro contenuto all’interno di slot-machines e macchinette cambia soldi, che lo stesso aveva all’interno della propria attività. I dispositivi in più occasioni sarebbero stati forzati e poi richiusi, registrando un ammanco che sarebbe di circa 35.000 euro.

L’uomo, nel tempo, ha presentato diverse denunce di furto, ritenute false dagli inquirenti, presso gli uffici della Polizia di Stato e dei Carabinieri. Altro fatto contestatogli è che avrebbe bloccato, chiudendolo all’interno della propria attività, un referente della società proprietaria delle slot-machines, con il pretesto di ottenere una cifra di denaro, asseritamente anticipata ai clienti a causa di un malfunzionamento della macchina cambia soldi.

Pubblicato da il 4 Maggio 2019. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.