,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Olbia. I Riformatori Sardi polemizzano con Matteo Sanna (FLI)

pileri-giovanni-pileri-w-buona5Olbia. I Riformatori Sardi polemizzano con Matteo Sanna (FLI)

A proposito della 4 corsie Olbia-Sassari, Giovanni Pileri, Luca Montella, Salvatore Marrone (Gruppo Riformatori sardi in Consiglio Provinciale di Olbia-Tempio) si dichiarano “assolutamente d’accordo col sindaco di Olbia sul fatto che non abbiano senso le minacciate dimissioni dei sindaci in una vertenza che, invece, deve vedere protagonisti i veri responsabili, vale a dire la Regione ed il Governo”. “L’intervento di Bastianino Sannitu, Assessore Regionale ai Lavori Pubblici in carica da pochi giorni – proseguono – è stato molto puntuale e serio, in quanto ha subito spiegato, al suo ingresso – come tutti sapevano, e quindi anche i consiglieri regionali – che non c’erano fondi certi e che le procedure di approvazione non erano ultimate ma ancora in corso”. “L’idea del presidente della Quarta Commissione Regionale (Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti)- proseguono i Rifirmatori provinciali – l’on. Matteo Sanna, avrebbe certamente un peso politico superiore se, invece che minacciare di dimettersi da Sindaco di Telti, minacciasse le dimissioni, ad esempio, da Presidente della commissione da lui presieduta, attivando un’asse di protesta anche con gli altri consiglieri della provincia Olbia Tempio e di Sassari qualora non arrivino concrete risposte dal Governo Regionale (ad esempio anche parzialmente con la prossima finanziaria) e dallo Stato. Il ruolo della Quarta Commissione, d’altronde, è strategico nell’ambito della programmazione regionale. Tali dimissioni (che auspichiamo non trovino attuazione) sarebbero giustificate anche dal fatto che l’attività della  stessa Commissione – a distanza di 18 mesi dal suo insediamento – avrebbe bisogno di un rilancio in quanto, ancora, non sono stati prodotti atti importanti come, ad esempio: la discussione e la approvazione di una nuova Legge Urbanistica, l’adozione di provvedimenti che incidano sulla finanziaria per lo stanziamento di fondi per la viabilità, l’auspicata modifica del Piano Paesaggistico Regionale, la discussione di alcune leggi importanti come la Legge sul Golf e sulla Portualità Turistica, la discussione del problema relativo al servizio idrico integrato”, concludono Giovanni Pileri, Luca Montella e Salvatore Marrone

Pubblicato da il 13 Novembre 2010. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.