,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Palau. Bandiera Blu alle due spiagge nel cuore dei palaesi: quelle di Palau Vecchio e dell’Isolotto

(di Marilena Bruschi) – Sventola anche quest’anno la bandiera blu delle spiagge palaesi. Viene confermata la spiaggia di Palau Vecchio e dell’Isolotto dopo aver perso lo scorso anno le spiagge di la Sciumara, Isuledda a Porto Pollo e Porto Liscia. Questo perché le regole del “gioco” secondo la Fee, la Fondazione per l’Educazione ambientale, sono sempre più strette. Oltre alla bellezza, come per qualsiasi miss e le nostre spiagge sarde non mancano di bellezza, vengono analizzate le acque di balneazione seguendo le analisi fatte dall’ARPA negli ultimi quattro anni, ma anche la gestione del territorio, la cura dell’ambiente e la promozione del turismo. Turismo che non è solo servizio all’accoglienza ma anche la qualità del nostro mare: funzionalità degli allacci fognari, la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti pericolosi, la cura dell’arredo urbano e delle spiagge, la possibilità di accesso al mare anche per i disabili, i servizi come bar e ristoro e tanto altro ancora.  Le due spiagge premiate sono comunque nel cuore dei palaesi perché fanno parte della storia del paese.  Palau Vecchio è l’angolo prediletto dei palaesi, è la spiaggia alle cui spalle si estende un’ampia pineta ricca di funghi e di ciclamini, il mare più vicino ed ambito dai galluresi di montagna come Tempio e Calangianus, che ammiravano prima passando con il treno e poi tuffandosi nelle acque. La spiaggia dell’Isolotto non era molto apprezzata perché prima era tutto stagno, come si può vedere dalla cartolina, e nessuno andava a fare il bagno.  In seguito le amministrazioni comunali di quel tempo hanno risanato tutta l’area e creato la strada, le banchine e messo in risalto la spiaggia e le rocce che la distinguevano come l’Isolotto. Adesso brilla della bandiera blu. 

Pubblicato da il 16 Maggio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.