,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Palau. Il sindaco Manna ha individuato i responsabili degli uffici comunali

(di Claudio Ronchi) – Il decreto del sindaco Francesco Manna, di qualche giorno fa (14 giugno), ha individuato, ad un anno dall’inizio della sua amministrazione, i nuovi assetti interni al Comune, sino al 30 novembre prossimo.

Mauro Piga è responsabile del settore affari generali – socio culturale e P.O. – vice segretario comunale sostituto in caso di impedimento e situazioni di incompatibilità od assenza dalla segretaria comunale;

Roberto Oggiano è responsabile del settore economico – finanziario, personale, porto turistico, caccia e suolo pubblico e P.O. sostituto in caso di impedimento e situazioni di incompatibilità od assenza da Barbara Perentin;

Barbara Perentin è il responsabile del settore ambiente, demanio e P.O. sostituta in caso di impedimento e di situazioni di incompatibilità od assenza da Roberto Oggiano;

Giovanni Tiveddu è responsabile del settore lavori pubblici e manutenzioni e P.O. sostituto in caso di impedimento e situazioni di incompatibilità od assenza dalla segretaria comunale; qualora quest’ultima sia assente o impossibilitato dal vice Segretario comunale;

Giovanni Tiveddu è responsabile anche del settore urbanistica ed edilizia privata e P.O.
sostituto in caso di impedimento e situazioni di incompatibilità od assenza dalla segretaria comunale qualora quest’ultima sia assente o impossibilitato dal vice segretario comunale;
Massimo Urgeghe è responsabile del settore vigilanza e P.O. sino al 30 settembre 2019 ed in ogni caso per il periodo di assenza o impedimento del comandante W. Nieddu sostituto in caso di impedimento e situazioni di incompatibilità od assenza dalla segretaria comunale, qualora quest’ultima sia assente o impossibilitato dal vice segretario comunale.

Il decreto del sindaco Manna stabilisce che tali incarichi di responsabile e P.O.  possono essere revocati anche prima della scadenza del termine: a) a seguito di riorganizzazione della macrostruttura dell’ente; b) a seguito di valutazione negativa della performance individuale.
Tali figure, è scritto sempre nel decreto, sono a disposizione dell’Amministrazione, oltre l’orario d’obbligo, per le esigenze connesse all’incarico affidatogli. Pertanto il dipendente è tenuto ad effettuare le prestazioni di servizio straordinarie, necessarie all’espletamento dell’incarico ed al conseguimento degli obiettivi, da prestarsi con speciale flessibilità di orario.

Per tali incarichi sono previste indennità di posizione.

Pubblicato da il 18 Giugno 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.