,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Palau. Poche mascherine disponibili, molto fai da te; ma seguendo le indicazioni

(di Marilena Bruschi) – “Mascherine antivirus” è la parola d’ordine che ormai è entrata nelle nostre case, da quando la pandemia del coronavirus è diventata una malattia globale, poiché sta coinvolgendo tutto il mondo ed ha creato mille dubbi, paure e perplessità ma finalmente il Ministero dell’Interno ha emanato una ordinanza che ha come oggetto: Emergenza COVID19 – Vademecum utilizzo delle mascherine. Tanti si sono chiesti se le mascherine servissero davvero; molti medici raccomandano di usarle e le aggiungono fra le profilassi per prevenire il contagio, altri medici dicono che non è certo una garanzia di immunità al contagio del virus, altri ancora che il contagio può essere trasmesso anche attraverso gli occhi e minuscole particelle virali possono penetrare attraverso le mascherine. Insomma comunicazioni distorte, fuorvianti e poi in conclusione non servono a niente perché non si trovano. Impossibile ordinarle, le bloccano nei porti per accaparrarsele ed allora si sono inventati il fai da te con tessuti vari, colorati e stravaganti perfino con la carta da forno. Purtroppo la mancanza delle mascherine non permette a molti volontari, fra questi anche la Protezione Civile di Palau, di intervenire perché prima di tutto bisogna mettere in sicurezza le persone.   Adesso con questa ordinanza del 20 marzo il Ministero dell’Interno allega un opuscolo predisposto da una agenzia formativa accreditata dalla Regione Piemonte, che si ritiene contenga utili informazioni sull’utilizzo delle mascherine a beneficio di tutto il personale, anche al di fuori dell’attività lavorativa. Nell’opuscolo si specifica che vista la difficoltà a reperire le mascherine, e in attesa che le forniture siano disponibili per tutti, si consiglia di utilizzarle e sceglierle secondo questa priorità: Mascherine FFP3 con valvola di esalazione per gli Ospedali; con valvola di esalazione per i Soccorritori; senza valvola alle Forze dell’Ordine solo in caso emergenza; senza valvola ai Medici di famiglia e Guardie Mediche. Le Mascherine Chirurgiche o Fatte in Casa devono usarle tutta la popolazione circolante, tutte le persone che lavorano o sono costrette a lavorare, le forze dell’Ordine, gli uffici aperti al pubblico, gli addetti alla vendita di alimentari e, in ogni caso, tutte le persone o lavoratori in circolazione (si ricorda alla Popolazione che è Meglio Restare a Casa). Alla fine del comunicato ci sono anche le indicazioni per farle a casa: Le persone che devono usare mascherine Senza Valvola o chirurgiche o fatte in casa, devono avere tessuti pesanti che assorbano l’esalazione ed umidità, trattenendola e non rilasciandola. Così, finalmente, le sarte e molte volontarie di Palau che si erano messe a disposizione per confezionarle ma avevano molti dubbi sul tessuto che potesse fare da barriera di protezione, ora  possono mettersi all’opera.

Pubblicato da il 21 Marzo 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.