,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Palau. Si riparte con le Messe con fedeli (non oltre 100)

(di Marilena Bruschi) – Da oggi 18 maggio 2020 si torna alla quasi normalità e fra queste anche la celebrazione liturgica. Finalmente è consentita la Santa Messa all’interno della chiesa, sia feriale che festiva, con la partecipazione dei fedeli che finora si sono accontentati degli streaming. Tutto è pronto, pulizia e sanificazione dei locali e divisione delle persone nei banchi.  La chiesa di Palau potrà contenere fino ad un massimo di 100 persone che dovranno disporsi nei banchi già contrassegnati con una croce rossa, due per banco e a banchi alterni per garantire il distanziamento sociale di almeno un metro. Naturalmente i fedeli dovranno essere muniti di mascherina e guanti monouso, e non possono partecipare alle funzioni le persone che presentano sintomi influenzali o che abbiano una temperatura corporea oltre i 37, 5°. Non essendoci l’obbligo del controllo della temperatura all’ingresso spetta alla responsabilità di tutti non partecipare alle celebrazioni, come per qualsiasi altra attività comune, se si ha avuto contatto con persone positive al Coronavirus. L’accesso alla chiesa avverrà esclusivamente attraverso il portone principale mentre il deflusso avverrà esclusivamente dal portone laterale. Sarà obbligatorio, appena entrati in chiesa, igienizzare le mani con l’apposito dispenser che sarà a disposizione per tutti. Non è consentito invece l’uso di foglietti liturgici o dei libretti delle Lodi e dei canti.  Chi utilizza i propri sussidi non dovrà scambiarlo con altre persone. L’orario delle Messe sarà: dal lunedì al venerdì alle ore 19,00; il prefestivo alle ore 19,00 ed il festivo con tre celebrazioni, alle ore 8,30 la prima messa, alle 11,00 la seconda messa ed una terza messa alle 19,00. Tutti i giorni alle ore 18,30 ci sarà la recita del Santo Rosario.

Pubblicato da il 18 Maggio 2020. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.