,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Parco Nazionale: “L’addrizzatina” di Deri

Parco Nazionale: “L’addrizzatina” di Deri

Il dottor Leonardo Deri (militare di Marina col grado di capitano di fregata, comandante della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di La Maddalena) ha oltrepassato la metà del suo mandato di commissario straordinario dell’Ente Parco Nazionale, incarico conferitogli in data 7 dicembre 2016 e della durata di 6 mesi. L’incarico dunque scadrà nella prima decade di giugno ma è da ritenere che gli possa essere prorogato. Intanto perché Deri, con la diligenza del bravo militare s’è messo a lavorare alacremente sia nella riorganizzazione dell’Ente sia in vista della stagione estiva 2017, che è il grande banco di prova di un parco marino, le cui acque, quasi deserte per nove mesi dell’anno diventano superaffollate di natanti e bagnanti nel trimestre estivo. Buon senso e logica quindi indicano come non propriamente opportuno, in un momento così delicato dell’anno, cambiare il vertice del Parco.

Certo Leonardo Deri non ha la bacchetta magica e molti problemi incancreniti negli anni non è riuscito, quantomeno finora, a risolverli, né in questo l’ha aiutato il Ministero dell’Ambiente che, su una vicenda molto delicata quale quella della nomina del direttore a scavalco del Parco, prima l’ha fatto procedere con la nomina del dirigente del Comune di La Maddalena e poi lo ha posto nelle condizioni di doverla revocare. È invece egregiamente riuscito a mettere una pezza sul clamoroso e grave errore commesso dal Consiglio Direttivo del Parco (quattro consiglieri maddalenini) che votò un regolamento capestro nell’ambito del Piano Sic-Zps ai tempi delle “zuffe” col presidente Bonanno. Approvato il bilancio di previsione 2017, il Parco procederà nei prossimi giorni a diverse assunzioni stagionali mentre a breve verranno effettuati i primi interventi sull’isola di Budelli di proprietà dell’ente. Positivo anche il fatto che il commissario abbia inaugurato una stagione di collaborazione col Comune (condividendosi i due enti l’intero territorio dell’Arcipelago) anche col coordinamento di alcuni interventi. Insomma, “un’addrizzatina” al Parco la sta dando.

Probabile, si diceva all’inizio, che l’incarico a Deri possa essere prorogato, non solo per le considerazioni finora esposte ma anche perché pare siamo ancora in alto mare le trattative per la nomina del nuovo presidente e del nuovo direttivo. C’è tuttavia un limite alla proroga, quello che il commissario Deri, il cui lavoro principale è quello di ufficiale di Capitaneria di Porto, trascorso il biennio di comando alla Maddalena, a settembre verrà trasferito con destinazione Genova. Claudio Ronchi

 

Pubblicato da il 1 Maggio 2017. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.