,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Per la Uil Trasporti la privatizzazione di Tirrenia ora deve andare avanti

Per la Uil Trasporti la privatizzazione di Tirrenia ora deve andare avanti.

La Uil Trasporti, per bocca del segretario regionale Giulio Verrascina, preso atto della prossima acquisizione di Tirrenia da parte del gruppo C.I.N (Compagnia Italiana di Navigazione) che vede raggruppate le Compagnie di Navigazione Aponte, Moby e Grimaldi, “auspica che in tempi brevissimi la Regione Sardegna riconvochi gli armatori interessati al servizio di linea dà e per la Sardegna, affinché si trovi in piena collaborazione e responsabilità di entrambi una via di uscita per la risoluzione del caro tariffe e ancor di più per il rischio di possibile ridimensionamento se non sospensione definitiva dei servizi sino ad oggi erogati da Tirrenia”. Secondo la Uil, il processo di privatizzazione, a questo punto, deve andare avanti, perché, “se dovesse verificarsi una marcia indietro da parte della C.I.N nell’acquisizione Tirrenia, cosa da non sottovalutare politicamente, il rischio possibile sarebbe quello di un intervento drastico da parte della UE verso il Governo, visto la data ultima di scadenza per privatizzazione Tirrenia era al 31.12.2010, con a seguito il fallimento aziendale della gloriosa società di navigazione di stato e la drammaticità delle problematiche riguardante i 2700 dipendenti attuali”. (Sabato 21 maggio 2011)

Pubblicato da il 21 Maggio 2011. Archiviato in Attualità. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.