,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

SANITA’ IN GALLURA, di martedì 28 luglio: notizie dalla Asl, dagli ospedali, dal territorio

State sani se potete. Viste le notizie che arrivano dagli ospedali galluresi l’appello scontato: State sani se potete; e cercate di non farvi male. “Gallura in ginocchio, vietate le urgenze. Appena due anestesisti al lavoro”, titolava La Nuova Sardegna di ieri, lunedì 17 luglio, in una corrispondenza da Olbia. “La sanità in Gallura è sempre più alla paralisi. Si chiudono servizi, i reparti lavorano in affanno, non si riescono a garantire due sedute operatorie urgenti in contemporanea per mancanza di anestesisti”. (Red)

Dialisi Vacanze parte oggi a Arzachena, già iniziato a Olbia, quest’anno niente a La Maddalena. Da oggi, martedì 28 luglio, entra in funzione ad Arzachena, presso il Cal, il servizio “Dialisi Vacanze” dedicato ai turisti. il 20 luglio scorso è iniziato presso l’ospedale il Giovanni Paolo II di Olbia. Sono una cinquantina coloro che tra luglio, agosto e settembre, potranno essere ricevere le adeguate terapie in vacanza. “Purtroppo, non si è potuto attivare il servizio anche a La Maddalena, ma l’Azienda sta verificando la possibilità di non aggravare ulteriormente i disagi per coloro che dovranno spostarsi dall’isola”, ha dichiarato il direttore, Paolo Tauro. Il direttore del Servizio Dialisi, Gianfranco Fundoni, ricorda che nei 3 presidi ospedalieri galluresi, Olbia, Tempio e La Maddalena,vengono erogate annualmente circa 19.000 trattamenti dialisi per circa 130 pazienti fissi, residenti nel territorio di competenza della ASSL Olbia, a cui andranno a sommarsi i turisti. (Red)

Donata nuova ambulanza. Una nuova ambulanza di ultima generazione entra a far parte del parco auto della Ats – Assl Olbia. Un mezzo, dotato di tutte le ultime tecnologie, destinato direttamente al Servizio di Emergenza Urgenza Territoriale della Assl Olbia, donato da una facoltosa famiglia che da anni trascorre le proprie vacanze in Costa Smeralda e che chiede il più totale anonimato. Un mezzo, che è anche centro mobile di rianimazione che entra a far parte del parco automezzi dell’Areus, e che vede il Servizio di Emergenza Urgenza della Assl Olbia quale braccio operativo nel territorio della Gallura. “Si tratta di un mezzo eccezionale, dotata di presidi sofisticati, che va a migliorare notevolmente la sicurezza dei lavoratori e degli utenti”, ha aggiunto Raffaele De Fazio, direttore del servizio di Emergenza urgenza territoriale della Assl Olbia. (Red)

Pubblicato da il 28 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.