,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

SANITA’ IN GALLURA, di mercoledì 15 luglio: notizie dalla Asl, dagli ospedali, dal territorio

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dopo La Maddalena e Tempio anche Olbia s’accorge che qualcosa è cambiato. Prima i tagli hanno riguardato solo l’ospedale di La Maddalena e la qual cosa, tutto sommato, al di là di Palau interessava ben pochi. Poi tagli e ridimensionamenti hanno interessato l’ospedale di Tempio e nell’alta Gallura hanno cominciato a capire che le cose stavano cambiando, in peggio. Ora, a subire riduzioni, è l’ospedale di Olbia, quello che, tutto sommato, accorpava ciò che veniva tolto a La Maddalena e a Tempio. E a questo punto, agli olbiesi, non sta più bene, e giustamente danno battaglia, chiedendo che le rivendicazioni, a questo, siano unitarie, dell’intera Gallura. La qual cosa è assai giusta a patto però che la battaglia unitaria venga portata avanti fino in fondo, senza molti distinguo e senza fughe in avanti, per tutti i galluresi, quelli dei centri più grandi, quelli dei centri collinari e montani, quelli dei piccoli centri costieri e quelli delle isole. (Claudio Ronchi)

CGIL e UIL: il principale problema è la carenza di personale. “Il principale problema della sanità in Gallura – affermano Luisella Maccioni della Funzione Pubblica Cgil e Margherita Canu della Uil Sanità – è la carenza di personale in quasi tutte le unità operative e le strutture assistenziali a valenza territoriale. Da questa criticità discendono tutte le altre, ma questo problema non può essere affrontato come una criticità di Olbia piuttosto che Tempio o La Maddalena. Il problema è enormemente più complesso e richiede un approccio unitario dove le forze politiche, sociali, sindacali si compattano e con voce univoca chiedono pari diritto alla salute a tutti”. (CR)

Partono le Guardie Turistiche, ma non tutte. Informa la ASL che da oggi, mercoledì 15 luglio, saranno operativi gli ambulatori di Guardia Medica Turistica del Distretto di Olbia (Budoni, Cannigione, Golfo Aranci, Olbia, Palau, Porto San Paolo, Santa Teresa di Gallura), e del Distretto di Tempio Pausania (Badesi, Trinità d’Agultu e Aglientu). Gli ambulatori di Guardia Turistica sono strutture pubbliche che assicurano l’assistenza sanitaria di base ai non residenti. Le prestazioni sono effettuate a pagamento secondo il tariffario stabilito dalla Regione Sardegna che prevede un compenso di € 16 per le visite ambulatoriali, di € 30 per le visite domiciliari e di € 8,00 per la ripetizione di prescrizione medica, misurazione della pressione, ciclo di medicazioni e terapie iniettive. Nei casi di gravi patologie che comportano prestazioni specialistiche ospedaliere urgenti ci si deve invece rivolgere ai Pronto Soccorso dei Presidi Ospedalieri di Olbia, Tempio Pausania o La Maddalena, per le urgenze invece bisogna chiamare il 118. Sede guardia medica turistica nel Distretto di Olbia (apertura dalle ore 08.00 del 15.07.2020, chiusura alle ore 08.00 del 07.09.2020, quasi tutte operative H 24). Budoni: via Mannironi, tel. 0789/552067; Cannigione: via Normandia, 0789/552020; Golfo Aranci: via Libertà, 0789/552075; Olbia: Struttura Sanitaria San Giovanni di Dio, viale Aldo Moro; 0789/552266; Palau: via degli Achei, 0789/552022; Porto San Paolo: via Nazionale, 0789/552018; Santa Teresa di Gallura: via Carlo Felice, 0789/552021. Sede guardia medica turistica del Distretto di Tempio Pausania (apertura dalle ore 08.00 del 15.07.2020, chiusura alle ore 08.00 del 07.09.2020, operative H 24). Aglientu: località Vignola Mare, presso camping Saragosa, tel. 079/678463; Badesi: località Li Junchi, tel. 079/678462; Trinità d’Agultu: Isola Rossa, corso Trinità, presso residence Tanca della Torre, tel. 079/678464. Tra i comuni dove inizia il servizio di Guardia Turistica non compaiono tuttavia La Maddalena, San Teodoro, Porto Cervo e Porto Rotondo. La ASL ricorda che per accedere agli ambulatori è obbligatoria il triage e l’uso della mascherina. (Red)

Pubblicato da il 14 Luglio 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.