,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa di Gallura. Easter Pop Fest: ecco cosa ci vuole

(di Claudio Ronchi) – Qualcuno si è domandato, in riferimento all’articolo pubblicato ieri, a fronte di 88.000 euro stanziati dall’amministrazione comunale per l’organizzazione il giorno di Pasqua, della terza edizione di Easter Pop Fest, a cosa serviranno i rimanenti 44.000 euro, considerato che fino a 41.000 euro saranno spesi per gli artisti? In effetti la portata della manifestazione che sarà organizzata per il prossimo 12 aprile richiede un’organizzazione piuttosto complessa e di conseguenza anche costosa. Oltre ai 20.000 euro per il vip e 21.000 per gli altri artisti, il piano finanziario prevede la disponibilità di 10.000 euro per l’aereo, il vitto e l’alloggio degli stessi artisti e dello staff. Prevede poi un importo fino a 26.000 euro per il noleggio di strumenti e service audio-luci inerenti all’allestimento del palco e sua copertura; quattro gazebo uso camerini completi di laterali; generatore di corrente e carburante; transenne antipanico certificate e periziate; realizzazione grafica stampa e manifesti. L’importo di 4000 euro per la promozione dell’evento, per le affissioni e gli oneri Siae. La somma di 7000 euro per il piano di sicurezza.

Pubblicato da il 20 Febbraio 2020. Archiviato in Attualità,Spettacolo. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.