,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Dal 21 settembre ci vuole l’autorizzazione per diverse attività nell’Area Marina Protetta

(di Claudio Ronchi) – Tutela significa anche controllo e significa autorizzazioni. Per lo svolgimento di attività nell’Area Marina Protetta di Capo Testa-Punta Falcone, occorre ora presentare domanda ed attendere che venga concessa l’autorizzazione. E questo a partire dal 21 settembre scorso.

Privati, associazioni, cooperative, società o altri enti interessati allo svolgimento delle attività consentite all’interno dell’Area Marina Protetta dovranno presentare domanda utilizzando i modelli predisposti, cartacei o on line ed attendere, dopo l’istruttoria della pratica, l’autorizzazione.

Le domande per ottenere l’ autorizzazione potranno riguardare: attività di visite guidate subacquee; trasporto passeggeri per visite guidate; attività di pesca professionale / piccola pesca costiera; pesca sportiva e ricreativa; attività di locazione, noleggio e noleggio occasionale; attività di ricerca scientifica; attività di riprese fotografiche, cinematografiche e televisive; attività didattica e di divulgazione naturalistica; manifestazioni culturali; transito di imbarcazioni per il raggiungimento di aree da pesca esterne all’AMP.

Il modulo di richiesta di autorizzazione può essere presentato, corredato di tutta la documentazione, con le seguenti modalità: allo sportello dell’Ufficio Protocollo del Comune di Santa Teresa Gallura nei seguenti orari: dalle 9:00 alle 13:00 dal lunedì al venerdì – il martedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00; tramite Pec al seguente indirizzo: protocollo@pec.comunestg.it; tramite l’applicazione Istanze Online dedicata alla modulistica dell’AMP. N.B. 

Pubblicato da il 22 Settembre 2020. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.