,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Feste Patronali senza eventi per precauzioni anti Covid-19

(di Claudio Ronchi) – Anche queste feste patronali, come il periodo pasquale ed estivo, saranno fortemente condizionate dalla pandemia, nel senso che la necessità di precauzioni non ha consentito e non consente di organizzare quegli eventi che ormai da anni caratterizzano la vita della cittadina. E’ dunque solo strettamente religioso il programma stilato in onore dei Santi Vittorio, Teresa d’Ávila e Isidoro con il vescovo, Sebastiano Sanguinetti che presiederà la Messa solenne, giovedì 15 ottobre. S’ inizia oggi martedì 13, alle 18:00, quando il parroco don Peppino Masala aprirà con i vespri e poi celebrerà Messa. Mercoledì 14 ottobre, festa di San Vittorio martire, Messa alle 17:00. Giovedì, festa in onore di Santa Teresa d’Ávila, alle 10:30 ci sarà la processione, non a piedi ma in macchina, alla presenza del sindaco e delle altre autorità civili militari. La Messa solenne sarà celebrata alle 11:00 in parrocchia, preceduta, come detto, dal vescovo. Nel pomeriggio, alle 18:00, Rosario e vespri in onore di Sant’Isidoro, patrono degli agricoltori. I giorni di festa si concluderanno venerdì 16 ottobre con la processione col trattore, i cavalieri e la Messa. I santi Vittorio e Teresa sono patroni della comunità teresina in onore di Re Vittorio Emanuele I che nel 1808 decretò la fondazione del paese disegnandone la pianta e attribuendogli il nome della moglie, la regina Maria Teresa d’Asburgo-Este. Santi di riferimento furono quindi San Vittorio martire e Santa Teresa d’Ávila. Le origini contadine del borgo, che fin allora non era stato altro che qualche stazzo più o meno lontano e alcune abitazioni in campagna furono confermate con l’individuazione di un terzo patrono, Sant’Isidoro. La chiesa di San Vittorio è stata realizzata agli inizi dell’800, con la costituzione del paese. Vi si custodiscono gli argenti sacri donati dalla Regina Maria Teresa d’Austria nel 1811. È parroco dal 1° novembre 1994, don Peppino Masala, di Castelsardo, 77 anni.

Pubblicato da il 12 Ottobre 2020. Archiviato in Brevi,Cultura,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.