,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Turisti raddoppiati in 5 anni; la maggior parte stranieri

(di Claudio Ronchi) – Nel 2017 si sono registrati 86.492 arrivi totali. Di questi 50.490 erano internazionali e 36.002 nazionali. I dati (fonte Sired) sono stati resi pubblici nel corso del recente Forum del Turismo, organizzato dall’assessora Stefania Taras. Nel 2013, cinque anni prima, erano stati complessivamente (tra internazionali e nazionali) 46.987.  Da evidenziare come ci sia una preponderanza di arrivi stranieri anche in termini di presenze:

 295.496 i primi, mentre sono state 221.159 quelle nazionali, per un totale complessivo di 516.595 presenze.  Tra gli stranieri sono arrivati soprattutto i francesi (ben 19.506), seguiti a distanza dai tedeschi (7.613). Ci sono stati poi gli svizzeri (3.686), gli olandesi (2.164), gli inglesi (2.113), gli spagnoli (1.953), gli austriaci (1.747), i polacchi (1.651), i cechi (1.472) e gli slovacchi (1.174). preponderante dunque la francese (quasi 20mila). Da rilevare la presenza crescente di turisti provenienti dalle tre repubbliche ex comuniste (Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia) per complessivamente quasi 5000 arrivi. E non a caso l’assessora Taras è appena reduce da una fiera turistica in questi giorni proprio nella Repubblica Ceca.

Per quando riguarda il turismo italiano, sempre nel 2017 ci sono 7.064 arrivi di turisti lombardi, mentre 5.405 sono arrivati da Roma e dal Lazio. I toscani sono stati 3.664 toscani, i piemontesi 2.771, gli emiliano-romagnoli 2.542.

In 2.013 sono giunti da Napoli e Campania, sono stati 1.868 i turisti veneti, 1.133 i liguri e 636 gli umbri. E il turista regionale? Quasi 5000 persone (4.929 per l’esattezza) erano sardi.

Pubblicato da il 4 Febbraio 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.