,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Santa Teresa Gallura. Votato esproprio per Capo Testa. Minoranze contrarie

(di Claudio Ronchi) – Il Comune procederà all’esproprio di un’area di Capo Testa dove andrà a realizzare opere di fruizione naturalistica e balneare. In particolare passerelle pedonali con pubblico accesso all’arenile, servizi igienici ed un posteggio per i mezzi di soccorso.

L’imposizione del vincolo di pubblica utilità con il conseguente esproprio è stata votata lo scorso 18 marzo dal Consiglio Comunale. La deliberazione ha avuto il voto favorevole della maggioranza mentre la minoranza ha votato contro.

L’atto segue una delibera di Giunta del 20 dicembre 2018 con la quale è stato approvato il piano economico per un importo complessivo di 140.000 euro. Di quella delibera – ha informato il sindaco Stefano Pisciottu – è stata inviata copia alla società proprietaria del sito, per l’avvio del procedimento, la quale società ha prodotto le proprie osservazioni. A queste osservazioni, ha informato il geometra Brotzu, il Comune ha risposto tramite il proprio legale, anche in merito all’indennità di esproprio da corrispondere. L’area, è stato detto, è soggetta a numerosi vincoli e quindi dal punto di vista urbanistico non è edificabile; pertanto il Comune la considera e valuta come suolo agricolo.

Angela Antona, capo gruppo della minoranza pur trovandosi d’accordo con la opportunità di realizzare nel sito gli interventi in programma ha espresso perplessità invece sul fatto di ricorrere all’esproprio, domandandosi se siano stati percorse, con la proprietà, tutte le strade alternative che consente la legge. Ed ha paventato l’eventualità di possibili danni erariali.

Il sindaco Pisciottu ha ribadito che l’obiettivo dell’Amministrazione Comunale è l’acquisizione dell’area anche se nulla osta al fatto che si possa addivenire ad un accordo con la proprietà.

Nella foto, Angela Antona, capo gruppo della minoranza

Pubblicato da il 21 Marzo 2019. Archiviato in Attualità,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.