,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

SERA/GAZZETTA di MADDALENA, DI MARTEDÌ 5 GENNAIO 2021

(a cura di Claudio Ronchi)

IL SINDACO SU AGGIORNAMENTI DISPOSIZIONI COVID-19. Fermo restando che oggi e domani, giorno dell’Epifania, si è e si sarà in Zona Rossa, il sindaco Fabio Lai (nella foto di copertina), informa e ricorda che “ieri sera alle 21:55 il Consiglio dei Ministri si è riunito a Palazzo Chigi per introdurre ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza Covid-19. Come già saprete – prosegue il sindaco – da giovedì 7 gennaio torneremo nella cosiddetta ‘zona gialla’, ma sono state inserite alcune novità inerenti al week-end. Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 gennaio, saremo in zona arancione”. Il sindaco conclude chiedendo “la massima collaborazione nel rispettare le norme previste dal Decreto Legge, che, ricordo, ha validità fino al 15 gennaio, giorno in cui ci saranno nuovi aggiornamenti”.

A DICEMBRE NATI 6 BIMBI. Nello scorso mese di dicembre sono nati 6 bimbi. Degli ultimi 5 abbiamo anche i nomi e sono: Giorgia, nata il giorno di Natale, Sofia nata il 23 dicembre, Daniel il 22, Leonardo il 14 e Giada il 10 dicembre. Gallura informazione si congratula con i genitori dei 6 bimbi nati porge i migliori auguri ai piccoli isolani.

MESSE DI DOMANI, GIORNO DELL’EPIFANIA: Alleore 8:00 Due Strade; ore 9:00 Moneta; ore 9:30 Santa Maria Maddalena; ore 11:00 Santa Maria Maddalena; ore 11:30 Chiesa Militare; ore 18:00 Santa Maria Maddalena.

TRENT’ANNI FA MORIVA: Maria Francesca Deligios, deceduta il 5/01/1991, nata nel 1914.

IL NOTIZIARIO. Tutti giorni, escluso il fine settimana, dalle 18:00, Il Notiziario, su  www.gallurainformazione.net, barra alta. Link anche su pagina Facebook di Gallura Informazione, Ciattule Isulane, Tazebao Isolano.

LA STORIA. 200 anni fa, l’arrivo dei prigionieri politici. Fu nel 1821 che iniziarono ad essere destinati a La Maddalena i rivoltosi dei moti di Genova del 1821. L’Isola ospitava già alcuni detenuti politici ma in quegli anni ne ‘accolse’ a decine, sia di detenuti (tra questi Bandino, uno dei capi della rivolta di Genova) che di confinati. Dove furono incarcerarono? I circa 60 detenuti furono ‘ospitati’, in condizioni spesso disumane, nel Forte Sant’Andrea (I Tozzi), al San Giorgio (Guardia Vecchia), al Carlo Felice (sopra Mariscuola) e nella torre di Santo Stefano. La metà finirono al Quartiere, sotto il Forte Sant’Andrea, attuale zona ex Magistrali. Alcuni scontarono pene brevi, altre lunghe di decenni. Alcuni morirono e furono sepolti nel Cimitero Vecchio. Dei confinati, una decina, non detenuti ma con l’obbligo di soggiorno, alcuni riuscirono anche a scappare.

STASERA SI ESPONE PER IL RITIRO DI DOMANI MERCOLEDI’: Lattine nelle zone A e B. Umido nella zona A.

BUONA SERATA!

Pubblicato da il 5 Gennaio 2021. Archiviato in Brevi,News. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.