,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Un Museo Militare visitabile da tutti, previo appuntamento

Museo MilitareMadrina della cerimonia d’inaugurazione delle Sale Cimeli della Scuola Sottufficiali, tagliando il nastro tricolore, è stata, qualche settimana fa, donna Iolanda Barone, moglie del comandante del Presidio e della Scuola Claudio Gabrini. Alla cerimonia era presente l’assessore alla Cultura Gianvincenzo Belli, rappresentanti militari del Presidio, i comandanti della stazione carabinieri Deidda e Careddu, il vice comandante dei vigili urbani Chiscuzzu, il cappellano militare don Gianfranco Pilotto, che ha impartito la benedizione, don Domenico Degortes e don Antonello Tumminello, personale militare e civile. Istituita nel 2011, in occasione dei festeggiamenti del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, la collezione di cimeli esposta è costituita da reperti di Mariscuola La Maddalena e da importanti oggetti di collezionisti privati, in particolare del dipendente civile della Difesa Gaetano Nieddu; essa spazia temporalmente dalla seconda metà dell’800 ai nostri giorni. La loro esposizione in antichi mobili restaurati dal personale della Scuola è già stata apprezzata da numerose autorità militari e civili ed è in continua evoluzione grazie anche alla collaborazione con il Compendio Garibaldino di Caprera con il Museo del Mare di Stagnali. L’intenzione manifestata dal comandante Claudio Gabrini è stata quella di inserire il Museo Militare, che si trova all’interno della Scuola Sottufficiali, negli altri percorsi museali di Maddalena e Caprera, sviluppandolo, rapportandosi col territorio e facilitandone la fruibilità. Molto, in tale senso, dipenderà dalla volontà del suo successore. Le sale cimeli, al momento, sono aperte alle visite esterne esterno previo appuntamento attraverso il numero di tel. 0789.799674.

Pubblicato da il 7 Ottobre 2014. Archiviato in Attualità,Cultura. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0.