,

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Vertenza trasporti. Senza la continuità territoriale marittima, tutte le iniziative sono soluzioni-tampone.

Vertenza trasporti. Senza la continuità territoriale marittima, tutte le iniziative sono soluzioni-tampone.

“La decisione della Giunta regionale di affrontare il tema caro tariffe marittime con l’istituzione di una ‘flotta sarda’ ha certamente aspetti positivi, ma risulta parziale e insufficiente per risolvere la problematica dei trasporti marittimi da e per la Sardegna. Il vero nodo da sciogliere si chiama continuità territoriale via mare. Questa è l’unica risposta possibile, tutte le altre sono palliativi di corto respiro”. A scriverlo è Giovanni Matta, segretario regionale della Cisl. “Non è con i tre mesi estivi, infatti, che si risolve il problema della mobilità delle persone e delle merci e del caro tariffe, per la Sardegna condizione essenziale e vincolante per tutto l’anno”.In più occasioni, scrive il segretario, “la Cisl ha sollecitato la Regione affinché affrontasse il tema legato allo smantellamento Tirrenia, addirittura proponendosi dentro la compagine imprenditoriale intenzionata a rilevare quel che resta della compagnia di navigazione pubblica, garantendo così ai Sardi il rispetto di un diritto universale, in più occasioni, nel recente periodo, calpestato e oggi sottoposto a ulteriori vessazioni derivanti proprio dall’aumento delle tariffe”. Per la Cisl “Occorre, dunque, affrontare in via definitiva il problema della mobilità e delle merci e risolvere una volta per tutte la questione della continuità territoriale via mare”.

(Venerdì 6 maggio 2011)

Pubblicato da il 6 Maggio 2011. Archiviato in Cultura. Segui tutte le risposte a questo articolo tramite il link a RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.